Gal Gran Sasso Velino: Home page
Sei in: Progetti:ATTUATORE  -->  Centro Recupero Fauna - Parco Sirente Velino
Chi Siamo
Dove Siamo
Contatti
I comuni dell'area
Albo Pretorio
FAQ sui Bandi e Avvisi
TRASPARENZA
Gal News e Comunicati
Rassegna Stampa
Il Gal Risponde
Newsletter
Link utili

Amministrazione Trasparente

Leader Point
Elenco Leader Point
FAQ Leader Point

Progetti: COOPERAZIONE
Abruzzo Nel Mondo (ANM)
Transumance

Progetti: REGIA DIRETTA
Trekking a Roio
Energy Farm
Miscantus
L'Abruzzo a Bruxelles
Efficientamento energetico rurale
Mercato degli agricoltori
Parco fluviale del Vera
Territori del Gusto
Raccolta differenziata
ICT per costruire le cittą del futuro
Prodotti tipici dell'area aquilana
CulturaAmbientePaesaggio
Distretto Socio Culturale

Progetti:ATTUATORE
Valorizzazione sociale in ambito agricolo
Campagna in rosa
Paesaggio rurale
Marchio d'area Turistico
Piano Migliorativo d'Area
Microimpresa Leader
Sostegno Forestale
La Buona Carne della provincia de L'Aquila
Parchi Tematici
Marketing Territoriale
Centro Recupero Fauna - Parco Sirente Velino
Territorio di Santi e Guerrieri
Migra
Conservazione delle biodiversitą
Energia e Territorio
Educazione ad una sana alimentazione

Centro Recupero Fauna - Parco Sirente Velino  

Il progetto ha come finalità quella di dotare l’Ente Parco Naturale Regionale Sirente Velino di una struttura di primo soccorso e ricovero per esemplari di fauna selvatica ferita e/o in difficoltà al fine di prevenire e ridurre la perdita di biodiversità.

Visti gli interventi attuati già dall’Ente Parco, che ha provveduto con proprie risorse alla realizzazione del centro recupero, si ritiene prioritario intervenire al fine di completare, potenziare ed avviare tale struttura attraverso una più specifica contestualizzazione alle necessità sopraggiunte dopo la presentazione della scheda progettuale inserita nel PSL.

Risulta inoltre necessario accompagnare tale intervento con una campagna di sensibilizzazione ed educazione rivolta alla cittadinanza (residenti e turisti) tesa anche ad informare sui corretti comportamenti da adottare in caso di ritrovamento di animali feriti e/o in difficoltà.

Il Parco Naturale Regionale Sirente Velino è istituito dalla Regione Abruzzo con Legge Regionale 54/1989 così come modificato con Legge Regionale 42/2011 e si estende per circa 54.361,22 ha nella Provincia di L’Aquila.
L’Ente Parco ha l’oneroso compito di tutelare e conservare un immenso patrimonio naturalistico, attraverso azioni sul territorio di monitoraggio e controllo, in collaborazione con altre Amministrazioni:
- Corpo Forestale dello Stato – Comando Provinciale e Comandi Stazione del territorio - Corpo Forestale dello Stato – Riserva Naturale Orientata Monte Velino - Polizia Provinciale di l’Aquila - Nucleo faunistico venatorio
In tale attività di controllo e monitoraggio e grazie alle segnalazioni di residenti e fruitori purtroppo, non è difficile imbattersi in animali selvatici feriti e/o in difficoltà, bisognosi di un intervento di soccorso in strutture sanitarie specializzate.
Ad oggi, il territorio della provincia dell’Aquila, risulta sprovvisto di tali strutture, spesso costringendo gli Enti preposti a lunghi trasferimenti degli esemplari in centri presenti in altre province.
Nella realizzazione del presente intervento progettuale, l’Ente Parco si occuperà direttamente dell’allestimento medico veterinario della struttura coinvolgendo per le altre attività i seguenti partners: Comune di Fontecchio e SHERPA coop

Il Comune di Fontecchio ospita, nel proprio territorio, da circa 10 anni una serie di strutture destinate alla salvaguardia ed alla sensibilizzazione ambientale:
- Centro visite del capriolo;
- Area faunistica del capriolo e voliere dei rapaci;
- Orto botanico.

In questo lasso di tempo ha sviluppato una notevole esperienza nella gestione di tali strutture attraverso la creazione di una partnership operativa sul territorio.
Nel presente intervento progettuale il Comune di Fontecchio si occuperà dell’acquisto del minidumper per il trasporto interno degli animali feriti e/o in difficoltà, della realizzazione delle recinzioni/voliere e dello start- up medico veterinario e logistico.

SHERPA coop è una società cooperativa costituita nel 1997 da un gruppo di giovani da anni impegnati nel campo ambientale. Sherpa coop ha certificato, dal 2009, il proprio Sistema di Gestione ai sensi della Norma ISO 9001:2008, relativamente ai seguenti settori: progettazione ed erogazione dei servizi di educazione, formazione, comunicazione, consulenza e promozione eventi, servizi educativi per minori in regime diurno, servizi in ambito turistico

FASI DEL PROGETTO
FASE 1 – POTENZIAMENTO CENTRO RECUPERO DELLA FAUNA SELVATICA
Tale fase mira alla al potenziamento della struttura già realizzata dall’Ente Parco nel Comune di Fontecchio al fine di adeguarla alle necessità sopraggiunte (realizzazione di strutture/recinzioni esterne per il ricovero degli animali in degenza, allestimento medico veterinario, dotazione di specifico macchinario per il trasporto degli animali).

FASE 2 - START UP, CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE E DIFFUSIONE DEI RISULTATI
In questa fase si garantirà un adeguato start up della struttura attraverso il supporto tecnico/logistico e di un professionista qualificato (medico veterinario) con definizione e messa a punto delle procedure e delle modalità operative necessarie per lo svolgimento delle attività ordinarie. Si attuerà inoltre una campagna di sensibilizzazione a supporto dell’intervento realizzato nella fase precedente, tesa all’informazione dei cittadini sui comportamenti da adottare in caso di ritrovamento di animali feriti e/o in difficoltà ed allo sviluppo di specifiche convenzioni e intese con altri enti/organizzazioni coinvolte nella gestione della fauna selvatica.
In tale fase si interverrà per garantire una adeguata diffusione dei risultati raggiunti al fine di prevedere la replicabilità dell’intervento stesso anche attraverso lo stimolo dell’implementazione di servizi complementari sul TERRITORIO

Nonostante il presente intervento progettuale non preveda attività a rilevanza ambientale, verranno adottati tutti quegli atteggiamenti tesi comunque a ridurre l’impatto:
- favorire la comunicazione digitale, riducendo al minimo la necessità di produrre stampe cartacee;
- utilizzare per la stampa di materiale informativo, e per tutta la documentazione di supporto, esclusivamente carta riciclata/ecologica;
- utilizzare per la stampa di tutto il materiale tecnico ed amministrativo carta riciclata/ecologica in modalità esclusivamente fronte/retro;
- utilizzo di prodotti ecologici.




SHORT LIST 2014/2020 - Elenchi Candidati IDONEI
Collaboratori, Tecnici ed Esperti
FORNITORI di beni e servizi


PSR ABRUZZO 2007-13 ASSE IV
PSL Piano Sviluppo Locale: UNA IDENTITA' MASSICCIA
Fascicolo Aziendale - CAA


AREA RISERVATA
Accedi all'area siservata
Documenti generali


Documenti a disposizione
Delibera di Giunta n. 629 del 2 ottobre 2012
Manuale Procedure LEADER
Linee guida sull'ammissibilitą delle spese
REGOLAMENTO INTERNO DI FUNZIONAMENTO DEL GAL
MANSIONARIO & ORGANIGRAMMA DEL GAL
PISTE DI CONTROLLO DEL GAL







Rete Leader






Gal Gran Sasso Velino: home page