Gal Gran Sasso Velino: Home page
Sei in: Progetti:ATTUATORE  -->  Sostegno Forestale
Chi Siamo
Dove Siamo
Contatti
I comuni dell'area
Albo Pretorio
FAQ sui Bandi e Avvisi
TRASPARENZA
Gal News e Comunicati
Rassegna Stampa
Il Gal Risponde
Newsletter
Link utili

Amministrazione Trasparente

Leader Point
Elenco Leader Point
FAQ Leader Point

Progetti: COOPERAZIONE
Abruzzo Nel Mondo (ANM)
Transumance

Progetti: REGIA DIRETTA
Trekking a Roio
Energy Farm
Miscantus
L'Abruzzo a Bruxelles
Efficientamento energetico rurale
Mercato degli agricoltori
Parco fluviale del Vera
Territori del Gusto
Raccolta differenziata
ICT per costruire le cittą del futuro
Prodotti tipici dell'area aquilana
CulturaAmbientePaesaggio
Distretto Socio Culturale

Progetti:ATTUATORE
Valorizzazione sociale in ambito agricolo
Campagna in rosa
Paesaggio rurale
Marchio d'area Turistico
Piano Migliorativo d'Area
Microimpresa Leader
Sostegno Forestale
La Buona Carne della provincia de L'Aquila
Parchi Tematici
Marketing Territoriale
Centro Recupero Fauna - Parco Sirente Velino
Territorio di Santi e Guerrieri
Migra
Conservazione delle biodiversitą
Energia e Territorio
Educazione ad una sana alimentazione

Sostegno Forestale  

Il progetto mira all’ottimizzazione in efficienza di ciò che riguarda le utilizzazioni forestali ai fini di un miglior impiego delle foreste come strategia per la creazione della filiera bosco-energia.
E’ inserito all’interno di una realtà forestale che, per poter essere competitiva, mira, oltre che a muoversi nel modo più tradizionale del termine, alla produzione di energia a partire dalla biomassa, in quanto quest’ultima è sempre più importante negli ultimi anni per via del prezzo crescente della altre fonti energetiche come petrolio e gas.

La finalità del progetto è l’attivazione e valorizzazione del settore, agendo sui punti di debolezza della filiera corta di energia del legno. L’esistenza dei consorzi forestali in regione e nel territorio del Gal, sono un buon punto di partenza, in quanto realtà già radicate nei territori comunali e aventi già un assetto strutturale ed operativo, per l’attivazione della filiera corta bosco-energia. Attraverso di essi tutte le varie fasi previste nel progetto potrebbero essere considerate del tutto collegate.
Una delle barriere allo sviluppo della rete territoriale dei produttori professionisti di biomasse è la mancanza di adeguate infrastrutture che consentono di organizzare la produzione di biocombustibili locali conformi alle nuove norme di qualità, che presto saranno richieste per l’accesso a forme incentivanti. Una delle finalità del progetto punterà quindi a favorire la nascita di questi centri logistico-commerciali attraverso il supporto tecnico agli operatori forestali.
Il progetto intende promuovere la valorizzazione dell’intera filiera bosco energia intervenendo sui fattori di debolezza che caratterizzano il settore.
Nello specifico il progetto si articola in 4 fasi:

1 - Organizzazione di Cantieri sperimentali intesi come eventi dimostrativi volti all’installazione e l’utilizzo di moderne macchine forestali come teleferiche, processore, skidder al fine di promuovere la formazione degli operatori sull’impiego di tale tecnologia, sicuramente costosa, ma più produttiva. Lo svolgimento della manifestazione consisterà nell’allestimento di un cantiere di lavoro forestale meccanizzato in corrispondenza di una superficie boscata costituito da macchine innovative di recente costruzione volte a sostituire le normali operazioni selvicolturali eseguite manualmente mediante l’impiego dei mezzi meccanici. In particolare, la prova includerà una dimostrazione pubblica rivota alle ditte boschive, tecnici, operatori economici interessati ad acquisire dati di fattibilità tecnico-economica, gestione della logistica sul recupero meccanizzato di biomassa forestale da utilizzare a fini energetici ed ambientali.
2 - Predisposizione di Studi di fattibilità per la creazione di piattaforme logistiche per l’approvvigionamento del legname e la produzione di biomassa; ciò attraverso la creazione di una rete di filiera fra i proprietari boschivi pubblico-privati, gli operatori forestali e i consumatori al fine di favorire l’incontro tra domanda e offerta
3 - Promozione del contracting, inteso come modello da divulgare attraverso le forme associate di operatori forestali per la vendita di calore, attraverso 5 incontri e un workshop con esperti pubbliche e private.
4 - Divulgazione dei risultati del progetto con brochure e pubblicazione su sito web con risultati tecnici ed un incontro di chiusura e divulgazione dei risultati del progetto per manifestare i risultati ottenuti.




SHORT LIST 2014/2020 - Elenchi Candidati IDONEI
Collaboratori, Tecnici ed Esperti
FORNITORI di beni e servizi


PSR ABRUZZO 2007-13 ASSE IV
PSL Piano Sviluppo Locale: UNA IDENTITA' MASSICCIA
Fascicolo Aziendale - CAA


AREA RISERVATA
Accedi all'area siservata
Documenti generali


Documenti a disposizione
Delibera di Giunta n. 629 del 2 ottobre 2012
Manuale Procedure LEADER
Linee guida sull'ammissibilitą delle spese
REGOLAMENTO INTERNO DI FUNZIONAMENTO DEL GAL
MANSIONARIO & ORGANIGRAMMA DEL GAL
PISTE DI CONTROLLO DEL GAL







Rete Leader






Gal Gran Sasso Velino: home page