Gal Gran Sasso Velino: Home page
Sei in: PSR ABRUZZO 2007-13 ASSE IV  -->  PSL Piano Sviluppo Locale: UNA IDENTITA' MASSICCIA
Chi Siamo
Dove Siamo
Contatti
I comuni dell'area
Albo Pretorio
FAQ sui Bandi e Avvisi
TRASPARENZA
Gal News e Comunicati
Rassegna Stampa
Il Gal Risponde
Newsletter
Link utili

Amministrazione Trasparente

Leader Point
Elenco Leader Point
FAQ Leader Point

Progetti: COOPERAZIONE
Abruzzo Nel Mondo (ANM)
Transumance

Progetti: REGIA DIRETTA
Trekking a Roio
Energy Farm
Miscantus
L'Abruzzo a Bruxelles
Efficientamento energetico rurale
Mercato degli agricoltori
Parco fluviale del Vera
Territori del Gusto
Raccolta differenziata
ICT per costruire le cittą del futuro
Prodotti tipici dell'area aquilana
CulturaAmbientePaesaggio
Distretto Socio Culturale

Progetti:ATTUATORE
Valorizzazione sociale in ambito agricolo
Campagna in rosa
Paesaggio rurale
Marchio d'area Turistico
Piano Migliorativo d'Area
Microimpresa Leader
Sostegno Forestale
La Buona Carne della provincia de L'Aquila
Parchi Tematici
Marketing Territoriale
Centro Recupero Fauna - Parco Sirente Velino
Territorio di Santi e Guerrieri
Migra
Conservazione delle biodiversitą
Energia e Territorio
Educazione ad una sana alimentazione

PSL Piano Sviluppo Locale: UNA IDENTITA' MASSICCIA  

 

  Scarica il PSL aggiornato (rev. 4 - MAGGIO 2014) - (cartella compressa)

 

Il Gal Gran Sasso-Velino propone un Piano di Sviluppo Locale frutto di una lunga concertazione con gli attori, pubblici e privati, di un territorio particolarmente complesso e vario, ricco di risorse rurali, naturali e culturali che necessita di azioni mirate e sagge per una valorizzazione globale dell’area.
La lunga attività di concertazione ha fatto emergere negli attori locali la volontà di unire due ambiti che nella programmazione precedente erano separati, ma che trovano nella forte complementarità di caratteristiche, risorse e competenze, la possibilità di disegnare e determinare uno sviluppo complessivo più efficace, duraturo e visibile di quanto realizzato finora separatamente.

Il PSL proposto tiene debitamente conto della molteplicità degli aspetti legati allo sviluppo delle zone agricole, non più in termini localistici ma esclusivamente in termini di competenze, tipologie e caratteristiche dell’intero territorio Aquila 1 e della totalità degli attori ivi operanti.
Si intende cioè evitare spezzettamenti e duplicazioni per supportare invece lo sviluppo di buone prassi che siano veramente in grado di produrre benefici sull’intero territorio nelle varie linee di azione previste: tale obiettivo è alla base dell’ inserimento delle aree B2 nel Gal che assume un alto valore strategico ai fini dell’ attivazione di virtuosi processi di benchmarketing.

L’attività di concertazione del PSL “Gran Sasso-Velino: UNA IDENTITA’ MASSICCIA” nasce già dalla prima definizione del PSR regionale nell’ottica di fornire gli strumenti per capitalizzare opportunamente i buoni risultati raggiunti dai soci dei precedenti Gal attivi nella zona.
Il territorio di riferimento, che costituisce la maggior parte della Provincia dell’Aquila, è estremamente ricco di bellezze naturali, culturali e paesaggistiche oltre che esempio di una millenaria tradizione agricola che di fatto è l’humus della storia d’Italia, caratterizzando così fortemente l’architettura, l’arte, l’economia e la stessa struttura sociale delle varie regioni, o meglio delle sue Province.
Il territorio necessita dunque di una progettazione che, seguendo l’approccio Leader, sia in grado cioè di creare sinergie tra differenti attori economici, sociali e culturali coinvolgendo tutto il territorio e le sue componenti in un unico progetto di valorizzazione del patrimonio naturale, rurale e culturale che sia rispettoso della storia dei singoli luoghi. Il ruolo fondamentale dei rapporti economici, culturali e sociali della Città per i villaggi circostanti nell’evoluzione dell’Aquilano come la diversificazione della struttura stessa dei paesi della Marsica dopo il prosciugamento del Fucino, devono trovare nel PSL e nelle azioni promosse il giusto riconoscimento ed equilibrio.
Il territorio coinvolto grazie all’attuazione del PSL dovrà essere in grado di attrarre investimenti e persone e fornire servizi innovativi ed opportunità a chi già ci vive e a chi lo sceglie come meta delle proprie vacanze o per soggiorni brevi affinché posa essere fruito in tutti i suoi aspetti.
 
Per tali motivazioni il nuovo GAL Gran Sasso-Velino, pur partendo dalle buone prassi dei precedenti Gal, nella fase di progettazione del Piano di sviluppo Locale ha dedicato molta attenzione all’ascolto delle esigenze del territorio: è emersa una stimolante attività di concertazione da parte degli enti pubblici e degli stakeholder locali oltre che un’elevata propositività e partecipazione a tutti i livelli (sia da parte delle istituzioni pubbliche che dei privati e delle associazioni). La presenza di un elevato numero di stakeholders è dunque per questo territorio una grande opportunità e un punto di forza per realizzare uno sviluppo equilibrato, coeso ed efficace.
La propria compagine sociale in grado di rappresentare in modo ottimale gli attori operanti sul territorio è uno degli elementi strategici del Gal. Sono presenti associazioni rappresentative di tutti i settori economici (agricoltura, commercio, artigianato, industria etc...) e questo diventa un elemento vincente per l’efficacia delle azioni del PSL disegnato che fotografa, di fatto, le esigenze e le aspettative dell’ intero mondo produttivo coeso nell’intento di migliorare la qualità dell’offerta territoriale.
L’elemento unificante emerso con forza dalla fase di concertazione è stata appunto la volontà di investire sul territorio leader, dando consapevolmente priorità alle aree colpite dal sisma del 2009 e a quelle più marginali per migliorare la qualità della vita per i residenti e per sfruttare in modo competente e consapevole le risorse esistenti non ancora debitamente valorizzate.
A fianco delle attività tradizionali di recettività enogastronomia e alberghiera è emersa dunque la volontà di portare avanti alcuni esempi di diversificazione dell’offerta di prodotti e servizi e di creazione di nuove opportunità imprenditoriali, anche attraverso la valorizzazione di filiere di nicchia e la commercializzazione e vendita dei prodotti tipici poco noti nei mercati extra-regionali.
Possiamo quindi affermare che le proposte e la risposta degli attori locali sono state elevate e tese a sviluppare un territorio “da vivere” cui il progetto Leader può e deve fornire un utile strumento soprattutto nel difficile compito di integrare nella loro complementarità le tante istanze e favorire la solidarietà e coesione tra zone apparentemente diverse ma vicine, non solo geograficamente ma in aspirazioni e aspettative, soprattutto in considerazione della situazione in cui versano numerosi comuni gravemente colpiti dal sisma del 2009.
 
In sintesi la concertazione, l’animazione e l’analisi del territorio hanno fatto emergere in modo forte gli elementi base del Piano di Sviluppo Locale.
Questa metodologia ha portato degli ottimi risultati in termini di partecipazione attiva del territorio alle attività del Gal, per cui sarà applicata anche durante l’operatività del Gal al fine di coinvolgere di volta in volta i soggetti e gli attori locali del territorio interessati dalle singole misure.
L’intensa attività di animazione del territorio ha permesso di raccogliere oltre un centinaio di manifestazioni d’interesse che sono state archiviate secondo gli assi e le misure di riferimento. L’elenco completo è riportato direttamente nei documenti allegati. Si tratta di contributi, proposte ed osservazioni che hanno permesso di mettere a punto l’Elaborato Base, prima, ed arrivare alla stesura definitiva del PSL al termine del percorso.

  Scarica il PSL aggiornato (rev. 4 - MAGGIO 2014)




SHORT LIST 2014/2020 - Elenchi Candidati IDONEI
Collaboratori, Tecnici ed Esperti
FORNITORI di beni e servizi


PSR ABRUZZO 2007-13 ASSE IV
PSL Piano Sviluppo Locale: UNA IDENTITA' MASSICCIA
Fascicolo Aziendale - CAA


AREA RISERVATA
Accedi all'area siservata
Documenti generali


Documenti a disposizione
Delibera di Giunta n. 629 del 2 ottobre 2012
Manuale Procedure LEADER
Linee guida sull'ammissibilitą delle spese
REGOLAMENTO INTERNO DI FUNZIONAMENTO DEL GAL
MANSIONARIO & ORGANIGRAMMA DEL GAL
PISTE DI CONTROLLO DEL GAL







Rete Leader






Gal Gran Sasso Velino: home page