Gal Gran Sasso Velino

Chi siamo

CHI SIAMO

 

Il GAL (Gruppo di Azione Locale) GRAN SASSO-VELINO è stato costituito il 21 aprile del 2010 nella forma giuridica di Società Cooperativa, poi trasformatosi in data 31 agosto 2016 in Società Consortile Cooperativa a Responsabilità Limitata, ed è stato uno dei cinque GAL Abruzzesi selezionati per attuare il PSR Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013 - ASSE 4 – “Approccio LEADER”. Inoltre è stato selezionato per l'attuazione delle Strategie di Sviluppo Locale nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 – Misura 19 – Sostegno allo Sviluppo Locale LEADER di tipo partecipativo. È una organizzazione formata da soggetti pubblici e privati che aderiscono al Piano di Sviluppo Locale (PSL) con lo scopo di gestire gli interventi previsti dal programma europeo LEADER di aiuto alle aree rurali ricomprese nel territorio dell’Unione Europea.
Il GAL è un organismo no-profit, che coinvolge le principali realtà economiche ed amministrative presenti sul territorio e che mira a favorire una crescita integrata dell’area.
Il GAL redige e delinea la strategie d’intervento e programma le singole azioni sul territorio, anche dal punto di vista economico. Questo approccio ha l’enorme vantaggio di avvicinare i processi decisionali al territorio, valorizzandone i veri punti di forza e permettendo una partecipazione ampia e diretta delle comunità  locali.
Le finalità sono quelle di promuovere lo sviluppo rurale, favorire la crescita culturale, migliorare l’ambiente ed il paesaggio, incrementare lo sviluppo socio economico-produttivo, turistico e culturale, investire nella qualità e benessere delle comunità locali e costruire modelli di sviluppo per il futuro dei giovani.

 

LE ATTIVITA'


Il compito istituzionale del GAL GRAN SASSO-VELINO è essenzialmente rivolto alle seguenti attività:
 

  • predisposizione e svolgimento di programmi di sviluppo locale nell’ambito dei programmi operativi promossi dalla Unione Europea sulla base delle esigenze rilevate nel territorio;
  • realizzazione di attività di animazione del territorio, di valorizzazione delle risorse locali, di assistenza tecnica alle collettività rurali ed ai proponenti di progetti di sviluppo;
  • gestione di aiuti comunitari, nazionali e regionali agli investimenti significativi per la comunità rurale nei settori della promozione del territorio, delle produzioni agricole e silvicole locali e della loro valorizzazione, trasformazione e commercializzazione, del turismo rurale, dell’artigianato, della piccola e media impresa, del commercio, della protezione civile e dei servizi sociali zonali alle popolazioni locali con particolare attenzione alla tutela ed alla conservazione dell’ambiente e delle risorse naturali;  
  • favorire lo scambio e la diffusione delle esperienze e del know how acquisito;
  • utilizzare nuove tecnologie di informazione e di comunicazione per accelerare i processi di integrazione;  
  • sollecitare gli attori dello sviluppo locale fornendo loro assistenza progettuale, tecnica, economica e gestionale assicurando mezzi tecnici appropriati per la produzione, la trasformazione e la commercializzazione dei prodotti e servizi realizzati;  
  • promuovere ricerche e studi finalizzati alla produzione di nuovi prodotti e servizi anche attraverso forme innovative di processo, promozione e commercializzazione;  
  • favorire lo sviluppo attraverso sinergie tra i diversi settori economici nel rispetto dell’ambiente e delle risorse naturali, delle tradizioni e delle valenze ambientali locali;
  • svolgere attività di formazione nelle aree di competenza sia direttamente che attraverso altre strutture;
  • promuovere, in particolare tra i giovani e le donne, lo sviluppo di nuove iniziative economiche e di integrazione sociale, favorendo, tra l’altro, anche iniziative di recupero e sviluppo del patrimonio edilizio rurale;
  • esplicare tutte quelle attività e quelle funzioni derivanti dall’applicazione delle norme CEE e Nazionali che disciplinano l’organizzazione comunitaria delle produzioni locali agroalimentari e non.


 LE FILIERE DEI PRODOTTI NEL TERRITORIO DEL GAL

 

Si elencano di sotto le Filiere strutturate nel territorio del Gal. 

 

 

 

FILIERA

 

FILIERE STRUTTURATE NEL TERRITORIO DEL GAL

 Carne  Ovini
 Bovini
 Orticola  Orticoltura biologica     
 Conserve vegetali
 Lattiero- Casearia                 Latte
 Formaggi
 Florovivaistica  Vivaismo ornamentale ed orticolo                         
 Vivai forestali
 Bulbi
 Agrituristica  
 Miele  

 

 
 

Oltre alle filiere individuate nel Piano di Sviluppo, il Gal GRANSASSO–VELINO ha individuato delle filiere di nicchia da valorizzare poiché in grado di portare un elevato valore aggiunto in termini di attrattività del territorio e potenziamento delle risorse locali. Le filiere individuate sono le seguenti:

 

 

FILIERA DI NICCHIA INDIVIDUATE  DAL GAL

 

                                         AGROALIMENTARE                                                                                                   

 Zafferano
 Mandorlo
 Castagna
 Formaggi freschi bovini (canestrati, mozzarelle, etc.)
 Formaggi stagionali di pecora
 Pane prodotto da forno (ferratelle etc.)
 Prodotti dolciari (torrone, etc.)
 Insaccati (mortadella di Campotosto, salame aquilano, salsiccia di fegato etc.)
 Legumi (lenticchie di Santo Stefano, Ceci, Cicerchia,  Fagioli di Paganica, etc.)
 Pasta fresca
 Vino
 Distillati (Genziana, etc..)
   
ARTIGIANATO/ COMMERCIO  Ferro, rame
 Ceramica
 Ricami (tombolo, etc.)
 Lana e tessitura tradizionale (coperta abruzzese, etc.)
   
  TURISMO  Sport invernali emergenti (itinerari di fondo,  escursioni a piedi con ciaspole, game fotografici finalizzati all'avvistamento della fauna, etc.)
 Sport estivi (trekking naturalistici a piedi e a cavallo, etc.)
  Turismo speleologico (Grotte di Stiffe)
 Turismo culturale (via degli Eremi, via della Transumanza, etc.)
 Turismo religioso (via della Perdonanza)
 Itinerari delle sagre popolari, delle fiere e dei mercati
 Turismo enogastronomico (cucina tipica, la via delle trattorie tipiche, etc.)

 

In relazione alle filiere individuate l’obiettivo del Gal è quello di accorciare le micro filiere di nicchia così da garantire la fruibilità dei prodotti/servizi individuati all’utilizzatore finale ai fini della valorizzazione e dello sviluppo del territorio.